Vet Hospital H24 Firenze
Medicina del furetto
Il furetto (Mustela putorius furo) è una specie unica, particolare per il suo comportamento ed anche per gli aspetti veterinari che può presentare. Non è un roditore, come spesso ancora si sente dire, ma un mustelide…ossia un animale con le proprie esigenze comportamentali, alimentari e mediche.

Vaccinazioni annuali, visite mediche con la stessa cadenza dal terzo anno di vita in poi, controlli ematologici, ecografia come mezzo di diagnosi preventiva delle più comune patologie dei furetti. Con queste piccole accortezze si possono prevenire tanti potenziali problemi di questa simpatica e curiosa specie che negli ultimi venti anni si è diffusa nelle nostre case.

Ma il furetto non è né un cane, né tantomeno un gatto. Le sue esigenze mediche, etologiche ed alimentari sono infatti molto specifiche e per questo motivo è necessario che chi se ne prende cura sia assolutamente personale veterinario competente ed abituato a gestire questi animali.

La vaccinazione per il cimurro si comincia all'ottava settimana di età, si richiama a distanza di tre settimane e quindi nuovamente 21 giorni dopo, per poi passare a quella annuale per tutta la durata della sua vita, anche (ed a maggior ragione) in età avanzata.

La sterilizzazione è necessaria nella femmina per impedire l'anemia midollare indotta dalla produzione di estrogeni, mentre nel maschio viene consigliata per motivi comportamentali e per ridurre il forte odore del manto.

de